Vitto per i non conviventi con lavoro continuativo di minimo 6 ore


L'art. 15 comma 8 del CCNL di colf e badanti, prevede che al collaboratore non convivente, che lavori per 6 o più ore continuative giornaliere, venga corrisposto il pasto oppure, in difetto di erogazione, un'indennità sostitutiva pari al suo valore convenzionale.
Il contratto precisa che il tempo necessario alla fruizione, concordato dalle parti, non è retribuito e non ricomprende le ore lavorative.
Ciò significa che le colf che lavorano dalle 6 ore in poi, se non è stata stabilita una pausa per il pranzo (o la cena) , hanno diritto a pranzare (o cenare) dal datore di lavoro oppure, in mancanza della corresponsione in natura, devono ricevere il pagamento della quota equivalente, valore che viene indicato nelle tabelle retributive conviventi anno per anno.
La quota di vitto corrispondente per i giorni in cui la colf lavora 6 o più ore consecutive incide poi nel calcolo della 13esima e del trattamento di fine rapporto.

Come inserire in webcolf l'impostazione della paga in base all'articolo 15 comma 8?

1. con l'inserimento standard la procedura è la seguente:
- entrare nel menù assunzione | dati collaboratore | trattamento economico maschera 7/7
- cliccare a destra impostazioni di paga avanzate
- inserire il flag sulla voce "Non conviventi prestazioni continuative se superiori alle 6 ore giornaliere"
- selezionare, se il pasto viene corrisposto in natura, la voce "viene corrisposto il vitto in natura" oppure, al contrario, selezionare la voce "viene pagata l'indennità sostitutiva vitto"

impostazioni avanzate 6 ore vitto in natura
-cliccare ok e salva ed aggiorna la paga ed i costi.

2. con l'inserimento facilitato la procedura è la seguente:
-entrare nel menù assunzione | inserimento facilitato dati collaboratore (passo 4/15) e selezionare la voce variazione collaboratore già inserito, poi arrivare fino al passo 9/15 orario di lavoro
-indicata la non convivenza e l'orario predeterminato nella parte sotto si deve inserire il flag sulla voce "le prestazioni sono continuative nel caso di lavoro oltre le 6 ore giornaliere"
- poi selezionare "viene corrisposto il vitto in natura" oppure "viene pagata indennità sostitutiva"
- infine, per salvare la modifica si dovrebbe cliccare in basso salva e prosegui
inserimento facilitato 6 ore vitto in natura

Con le impostazioni 1 o 2 il programma calcola l'incidenza del vitto e alloggio per la 13esima e il tfr.
Infatti al momento dell'elaborazione mensile,nel corpo del cedolino, per i giorni con 6 ore, viene conteggiata la quota del vitto.

Esempi cedolino e incidenza 13esima e tfr della quota di vitto per i giorni con 6 o più ore lavorative consecutive:

a) se una collaboratrice lavora 6 ore consecutive solo il sabato, è stato inserito il vitto in natura, e l'inserimento di ottobre 2013 è il seguente:
inserimento mensile 6 ore vitto
nel corpo del cedolino verrà indicata, solo per una visualizzazione, la quota di vitto e alloggio con la voce maggiorazione ratei per orari superiori a 6 ore. Ma, ricevendo il pasto in natura non verrà corrisposta altra retribuzione. La visualizzazione del rateo serve solo per una presa visione dell'incidenza della quota di vitto e alloggio per il calcolo di 13esima e tfr.
corpo cedolino vitto 6 ore consec non conviv
In questo caso, per i 4 sabati sono stati conteggiati 1.85 euro di quota di vitto e alloggio (per anno 2013) per un totale mensile di 7,40 euro, importo che serve per conteggiare tfr e 13esima.
Tale quota viene poi inserita nella retribuzione utile a tfr, ossia la somma degli elementi stabili della paga, su cui si calcola poi il tfr
Infatti, tenendo come esempio i dati delle figure precedenti, la casella della retribuzione utile dello stesso cedolino di ottobre 2013 mostra come totale retribuzione utile l'importo di 163,16.
Quindi indico la paga lorda più la quota di vitto e alloggio come retribuzione per il calcolo del tfr.

corpo cedolino quota vitto 6 ore continuative tfr

La quota di vitto, poi, incide anche sulla 13esima
Tenendo presente sempre il nostro esempio:
collaboratore non convivente, 6 ore solo il sabato continuative, assunzione a ottobre 2013.
Calcolando che in ottobre vi sono 4 sabati, come abbiamo appena visto nella figura sopra  e a novembre  5 sabati, viene calcolata l'incidenza del vitto di 3 mesi, ottobre, novembre e dicembre, pari a 2.08 euro.

corpo ced 13esima incidenza vitto 6 ore consec
Il calcolo della 13esima, elaborata a dicembre,  è quindi il seguente
(4 ratei per 1,85 di ottobre) + (5 ratei x 1,85 di novembre)= 16.65 quota di vitto di ottobre e novembre
16.65 quota di vitto di ottobre e novembre : 2 mesi= 8.33 media di vitto mensile
8.33 media di vitto mensile: 12 mesi= 0.69 euro  13esima parte della quota di vitto
0.69 euro x 3 mesi (calcoli)= 2.08 euro incidenza vitto nella tredicesima nel caso di 3 mesi di maturazione.

b) se invece prendiamo come esempio una collaboratrice sempre non convivente, con lo stesso orario, di 6 ore continuative al sabato ma che non fruisce del vitto, gli verrà pagata la quota sostitutiva e quindi i passaggi sono i seguenti:
-impostazione:

indennità vitto impostazioni
-inserimento mensileinserimento mensile 6 ore vitto
nel corpo del cedolino non troviamo la visualizzazione della maggiorazione dei ratei ma il pagamento vero e proprio del vitto in più alle ore lavorate, in quanto non corrisposto in natura.

corpo ced inden sost 6 ore
- Mentre13esima e tfr vengono calcolati allo stesso modo dell'esempio a) poichè pagare l'indennità sostitutiva del vitto o corrispondere il pasto in natura sono due modalità equivalenti: quindi l' incidenza su 13esima e tfr è la stessa sia che la collaboratrice riceva il pasto in natura, sia che riceva l'indennità sostitutiva. In entrambe i casi la 13esima e il tfr si calcolano sulla stessa quota. (ci rifacciamo quindi per incidenza quota vitto su 13esima e tfr agli esempi a)

Per elaborare dei cedolini e provare il programma gratis potete registrarvi cliccando qui

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e usufruire dei nostri servizi online. Se si prosegue nella navigazione si acconsente all’utilizzo. Per scoprirne di più al rigurado visita la nostra Cookies policy.

  Accetto di ricevere cookies da questo sito.