Formulario - Comunicazione di dimissioni (aggiornato)

Il lavoratore domestico che desidera presentare le proprie dimissioni, può farlo in qualsiasi momento, rispettando tuttavia alcuni requisiti richiesti dalla legge.

Per essere efficaci le dimissioni devono essere fatte per iscritto e inoltre devono essere rispettati i termini di preavviso previsti dal Ccnl che, per un lavoratore domestico, sono pari a:

Anni di servizio presso lo stesso datore
Durata (*)
Prestazioni di almeno 25 ore settimanali:  
- fino a 5 anni di anzianità 15 giorni (ridotti a 8 giorni nel caso di dimissioni)
- oltre i 5 anni di anzianità 30 giorni (ridotti a 15 giorni nel caso di dimissioni)
Prestazioni inferiori alle 25 ore settimanali:   
- fino a 2 anni di anzianità 8 giorni
- oltre i 2 anni di anzianità 15 giorni
Portieri, custodi o altro personale con alloggio indipendente:    
- fino al 1° anno di anzianità 30 giorni
- oltre il1° anno di anzianità 60 giorni

(*) I giorni sono da intendersi di calendario, compresi quindi anche le domeniche e i giorni non lavorativi

Una bozza della lettera di dimissioni da presentare al datore di lavoro potrebbe essere formulata come segue: 

 

"Nome lavoratore domestico

Raccomandata a mano                                           

Nome datore di lavoro

 

 Luogo e data

 

OGGETTO: Dimissioni

Con la presente sono spiacente di doverLe comunicare le mie dimissioni per motivi personali.

Considerato il preavviso di ..................................... giorni, il rapporto di lavoro avrà termine il ....../......../.............., data in cui cesseranno le mie prestazioni lavorative.

 

Ringraziando per le opportunità offerte, porgo distinti saluti."
 

Alternativa alle dimissioni può essere utilizzata la formula della risoluzione consensuale:

 

"RISOLUZIONE CONSENSUALE RAPPORTO DI LAVORO ART. 1372, co. 1, c.c.

 Con la presente il Sig. __________________ nato in ________ il ____________ e residente in via ________________________ (__) e il Sig. _______________, in qualità di datore di lavoro domestico decidono consensualmente di risolvere il contratto di lavoro in essere dal __________.

Le parti rinunciano al periodo di preavviso e alla relativa indennità e pertanto il rapporto si estinguerà il ________, ai sensi dell'art. 1372 c.c.

_____________, _________

 

Il datore di lavoro
Il collaboratore domestico
_____________________________
_________________________

 

N.B.: da marzo 2016 é operativa la nuova procedura di dimissioni telematiche prevista dall'art. 26 del D.Lgs. 151/2015, che ne esclude però espressamente, al comma 7, l'applicazione nell'ambito del lavoro domestico.

 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e usufruire dei nostri servizi online. Se si prosegue nella navigazione si acconsente all’utilizzo. Per scoprirne di più al rigurado visita la nostra Cookies policy.

  Accetto di ricevere cookies da questo sito.